Oggi a Tavolara il premio a Benito Urgu e la proiezione dei film di Paolo Zucca e Walter Veltroni

Sarà soprattutto la Sardegna la protagonista della quinta tappa del Festival del Cinema di Tavolara “Una notte in Italia”, giunto alla 29esima edizione. Questa sera, sabato 20 luglio, verrà consegnato il premio EcoMov cinematavolara speciale alla carriera a Benito Urgu, in collaborazione con Sardegna Film Commission. Poi sarà proiettato il corto Mini Una tradizione di famiglia alla presenza del regista Silvio Soldini, direttore artistico del progetto. La serata, che prenderà il via alle 21.30 nel cinema all’aperto di Tavolara, proseguirà con il film campione d’incassi in Sardegna L’uomo che comprò la luna di Paolo Zucca, in occasione dei 50 anni dallo sbarco sulla luna. Sull’isola saranno presenti il regista e gli attori Francesco Pannofino e Jacopo Cullin. A chiudere il sabato del Festival sarà il film C’è tempodi Walter Veltroni, anche lui ospite della kermesse.

Il Festival del Cinema di Tavolara terminerà domani sera, domenica 21 luglio. Alle 21.30 sull’isola verrà consegnato il premio EcoMov cinematavolara a Stefano Fresi, sempre in collaborazione con Sardegna Film Commission. Poi si vedranno in anteprima le immagini del primo film italiano di Goran Paskaljevic Nonostante la nebbia con Donatella Finocchiaro, la madrina della kermesse. Infine saranno proiettati il corto Frontiera di Alessandro di Gregorio, in collaborazione con la Fondazione Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, e il film Tutti pazzi per Yves di Benoît Forgeard, per il quale ci sarà il rapper Frankie hi-nrg mc.

Ieri sera, venerdì 20 luglio, è stata la volta di Io Leonardo, Making of, anteprima di Sky Arte. Presenti a Tavolara gli attori Francesco Pannofino e Angela Fontana. Molto apprezzato il film La paranza dei bambini, basato sull’omonimo romanzo di Roberto Saviano, presentato al pubblico dal regista Claudio Giovannesi. A concludere la serata, introdotta dalla direttrice artistica Piera Detassis, la commedia Favola di Sebastiano Mauri, con protagonista Filippo Timi e Lucia Mascino, ospite del Festival.

Grande successo anche per gli incontri con i protagonisti della manifestazione. Ieri in piazza Gramsci a Porto San Paolo il salotto con dibattito insieme al regista Claudio Giovannesi, agli attori Francesco Pannofino, Lucia Mascino e Angela Fontana, a Roberto Pisoni, direttore di Sky Arte, e alla doppiatrice Emanuela Rossi. Oggi alle 18.30, nella stessa location, toccherà a Walter Veltroni, Paolo Zucca, Benito Urgu e al cast de L’uomo che comprò la luna, mentre domani sarà la volta di Stefano Fresi, Frankie hi-nrg mc, Andrea Romeo e Donatella Finocchiaro.

Il Festival, fondato dai fratelli Marco e Augusto Navone con la direzione artistica di Piera Detassis, è organizzato delle associazioni Argonauti e Cinematavolara, in collaborazione con Sky Arte HD, Mini e Fondazione Sardegna Film Commission, è patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Ministero dell’Ambiente, dall’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo, dalla Regione Autonoma della Sardegna, con gli assessorati alla Cultura e al Turismo, e dai tre Comuni coinvolti: Olbia, San Teodoro e Loiri Porto San Paolo. A sostenere l’evento, presente nel circuito degli eventi cinematografici in Sardegna, Le Isole del cinema, Eni, Sinergest, Moys Marina di Olbia, Edugov, Moby, Tirrenia, Immobilsarda, Cantine delle Vigne di Piero Mancini, Wella, Intesa San Paolo, Naima e Fondazione Sardegna Film Commission.Minirivive la settima arte presentando il progetto Mini Filmlab dedicato ai giovani film-maker, con il supporto di OffiCine (progetto nato dalla collaborazione di Anteo spazioCinema e Istituto Europeo di Design). I cortometraggi sono stati realizzati sotto la supervisione artistica di Silvio Soldini. Gli incontri in piazzetta hanno come media partner il settimanale Elle.